Artisti
Faccin Franca
Nace a Vicenza nel 1948. Giovanissima si interessa alla pittura, dedicandovisi con entusiasmo. Nel 1963 frequenta il liceo artistico a Venezia sotto la guida del maestro Armando Pizzinato ed in seguito la scuola d'arte di Vicenza. Nel 1968 partecipa alla mostra d'arte figurativa "Rassegna antologica artisti vicentini del primo novecento", e si trasferisce ad Oderzo dove tuttora abita e lavora. Frequenti viaggi in Sicilia incidono sempre più in quelle che saranno le sua scelte cromatiche, in cui dominano i colori accesi come il giallo dei paesaggi e il rosso dei mangiatori d'anguria. Intorno agli anni Ottanta si impegna in campo sociale, svolgendo attività didattica presso alcune scuole del trevigiano e tenendo in particolare lezioni di "colore - musica" ai bambini delle elementari. Verso la fine degli anni Ottanta compare la "Bicicletta", che grazie alle diverse interpretazioni e sperimentazioni sempre nuove, diviene elemento presente e costante nella sua pittura. Il suo percorso si fa man mano sempre più scarno ed essenziale, distaccato ormai dal figurativo. Nel 1992 compone etichette per i vini per la pattuglia acrobatica "Frecce Tricolori". Dal 1995 al 1997 è membro di gestione culturale della Pinacoteca Alberto Martini di Oderzo. Nel 1999 pubblica La bicicletta e il mare un libro scritto e illustrato per le scuole elementari di Oderzo che viene incluso nella collezione Artist Books presso il National Museum of Women di Washington. Opere dell'artista sono esposte in varie collezioni pubbliche e private, ha inoltre al suo attivo numerose personali e collettive ed ha partecipato a concorsi nazionali e internazionali ottenendo importanti premi e riconoscimenti. Recentemente il National Museum of Women in the Arts di Washington ha dimostrato interesse per il suo percorso artistico acquisendone la relativa documentazione, al fine di istituire un apposito archivio digitale, consultabile da esperti e studiosi. Documentazione del suo lavoro è raccolta nella biblioteca del Museo d'Arte Moderna di New York e al Museo "Guggenheim" di Bilbao (Spagna).
La bicicletta e il mare
    

Con il contributo di: