Artisti
Haring Keith
Keith Haring nasce nel 1958 a Kutztown, Pennsylvania. Già da piccolo mette in evidenza le sue doti artistiche, creando dei personaggi e delle vere e proprie storie. Dopo aver frequentato le scuole superiori e per un periodo di tempo anche la Ivy School of Professional Art, gira in autostop per tutti gli Stati Uniti per vedere le opere degli altri artisti. Di ritorno a Pittsburg si iscrive all'università, tenendo le sue prime esposizioni. Successivamente entra alla School of Visual Art di New York, mettendo in evidenza la sua arte tramite i murales che rappresenteranno in seguito uno degli aspetti più significativi della sua Pop Art. Alla fine degli anni Settanta si muove tra disegno, video, performance e continue frequentazioni di luoghi, artisti e situazioni in progressivo fermento. Nel 1982 tiene la sua prima vera mostra che rappresenterà il trampolino di lancio della sua carriera, proiettandolo verso personali e collettive tra Europa e America che lo faranno conoscere in tutto il mondo come artista eclettico, dagli interessi visivi molteplici e capace di agire su spazi e superfici molto diverse, ma anche sensibile a problemi mondiali e, nello stesso tempo, pronto a cogliere gli eccessi che offre la vita. Nel 1988 l'artista si ammala di AIDS, successivamente fonda la Keith Haring Foundation per i bambini e per la lotta contro questa malattia. Muore nel 1990, lasciando un segno importante nell'arte contemporanea: le sue opere fatte di personaggi e di storie astratte lo hanno collocato tra gli artisti più rappresentativi della Pop Art.
Big
    
Dance
    
Il grande libro delle piccole cose
    
Keith Haring
    
Nina's book of little things!
    
Ten
    

Con il contributo di: