Artisti
Longanesi Leo
Leo Longanesi, giornalista, editore, disegnatore e umorista, nasce a Bagnacavallo il 30 agosto 1905. Dopo la laurea in giurisprudenza, conseguita a Bologna, inizia la sua carriera come giornalista, poi come editore e come organizzatore culturale. Fonda e dirige numerose testate: È permesso, Il Toro, L'italiano e Omnibus, Il Libraio (1946-1949) e Il Borghese (1950-1957). La sua più importante impresa editoriale rimarrà sempre L'italiano, fondato nel 1926, che, nato in un momento di intenso dibattito su arte e regime fascista, si caratterizza per una presa di posizione nettamente contraria all'esistenza di un'arte di regime. Notevole, anche se disordinata e frammentaria la sua produzione di disegnatore e illustratore culminata con la sua partecipazione alla XIX Biennale di Venezia nel 1934 e la sua personale presso la Galleria Barbaroux di Milano nel '41. Dopo la fine della guerra fonda la casa editrice che tuttora porta il suo nome. Muore a Milano nel 1957.
Il generale stivalone
    

Con il contributo di: