Artisti
Mattotti Lorenzo
Nato nel 1954 a Brescia, Lorenzo Mattotti incomincia a pubblicare disegni su Re Nudo e una storia a fumetti su La Bancarella, mentre ancora frequenta la facoltà di architettura. Nel 1976 dimostra già ampiamente le proprie capacità e il proprio personalissimo stile disegnando un episodio della vita di Casanova incluso in un volume a più mani edito dalla Mondograf. L'anno successivo realizza, su testi di Fabrizio Ostani, Alice Brum Brum, e nel 1978, su testi di Antonio Tettamanti, una riduzione a fumetti di Le avventure di Huckleberry Finn di Mark Twain e alcune storie sul settimanale Secondamano. Nei primi anni Ottanta fonda con altri disegnatori il gruppo Valvoline ed alterna ai fumetti un'intensa attività di illustratore per la rivista di moda Vanity, oltre alla realizzazione di immagini per manifesti e numerose capagne pubblicitarie. Nel 1984 realizza Fuochi che, accolto come un evento nel mondo del fumetto, vincerà importanti premi internazionali. Per l'infanzia ha illustrato vari libri tra cui Eugenio che ha vinto nel '93 il Grand Prix di Bratislava, uno dei massimi riconoscimenti nell'editoria per ragazzi, Le Fiabe dei Balcani per EL e l'Inferno della Divina Commedia per Nuages. Nel 2001 il suo Pinocchio vince il primo premio al Festival Annecy in Francia della sezione "pilota". Oggi i suoi libri sono tradotti in tutto il mondo; Mattotti realizza manifesti, copertine, campagne pubblicitarie e pubblica su quotidiani e riviste come Das Magazin, Süddeutsche Zeitung, Nouvel Observateur, Corriere della Sera; è collaboratore fisso di Le Monde e The New Yorker, per cui ha realizzato diverse copertine. Numerose le sue esposizioni personali tra le quali l'antologica al Palazzo delle Esposizioni di Roma e al Frans Hals Museum di Haalem. Attualmente lavora e risiede a Parigi.
Il santo coccodrillo
    
Pinocchio
    

Con il contributo di: